mercoledì 19 dicembre 2012

Buone feste con panettone



Ciao, eccome risorta, in qualche modo. Sono consapevole che non sono più apparsa su questi schermi e a mala pena ho commentato nei vostri blog che comunque appena riesco leggo; assonnata, con un occhio chiuso ma leggo.

Non è solo la mancanza fisica di tempo a tenermi lontana ma anche la mancanza di contenuti.
Mangio perché mia mamma ormai è una presenza fissa in casa e ci alterniamo con la piccola. Lei cucina ma cose semplici e leggere, vagonate di verdure e anche se quella volta è qualcosa di più elaborato di sicuro non ho tempo per fotografarlo. Oltretutto lei è la campionessa del ‘bho sono andata a caso’ quando le si chiedono le dosi, quindi non avrei molto da dirvi.

Il discorso è che la piccola, promossa da ranocchietta ad elefantino dal momento che a 3  mesi e mezzo pesa già 7200g, ha disturbi di reflusso che le si sono affezionati e non intendono passarle. Ho provato a stare attentissima a cosa mangiavo, quindi pasta e riso in bianco e verdure a gogo. Poi ho integrato ancora, dal momento che non migliorava granché ma comunque pasti leggeri e poco conditi. Capita che si faccia la solita pasta all’uovo o dei ravioli ricotta e spinaci o zucca ma conditi con un filo d’olio e la ricetta ormai la sapete a memoria. Legumi banditi praticamente quasi del tutto perché le creano tantissima aria e si raddoppiamo i pianti.

Niente, ce la teniamo così, che durante il giorno continua a rigurgitare e ad essere giustamente infastidita e agitatissima. Facciamo body building a tenerla in braccio un’ora dopo mangiato ( altrimenti rigurgita all’istante) ma magari dopo che ha dormito un po’ si risveglia e si riparte e guai a metterla sdraiata se è sveglia. Risultato: praticamente quasi sempre in braccio a qualcuno.
La mia adorata fascia, ci è stata d’aiuto all’inizio, quando per portarla in giro si addormentava ma ora non la vuole più perché le posizioni che posso usare adesso per lei le danno fastidio. 
Olivia è passata da cuoca ad amica tenera di compagnia che si diverte a guardarla tutte le volta che ci passa di fianco (manca ancora la foto perché Beatrice non si sa come ma con la macchina fotografica si blocca). Mousse continua a tenerci d'occhio passando da una finestra all'altra e accorrendo subito appena sente un pianto.


Per il momento vi saluto così, facendovi tantissimi augurissimi di Natale e di buona Feste, sperando che tutti le passiate nel migliore dei modi.

Io in questi giorni sono contentissima perché ho ricevuto il panettone di Chiara, che gentilmente mi ha inviato perché non sono proprio riuscita ad incontrarla (spero di rifarmi con la colomba :-) ). Mi dispiace un sacco ma per il momento è così; non saremmo resistiti due ore in macchina tra andata e ritorno con una cucciola che sbraitava nel sedile posteriore (è anche tra i pochi bimbi ai quali non piace l’auto, credo sempre per la posizione).


E’ lì che fa bella mostra di se anche come arredo data la confezione bellissima, ha un profumino invitante e non vedo l’ora di addentarlo.
Ndr. I regali di fianco naturalmente sono già per la piccola altrimenti niente pacchettini per noi…
Mi auguro di iniziare un nuovo anno con un po’ più di tempo e possibilità di fare.
Un saluto con uno scatto rubato mentre sbadiglia.


Un muggito e un saluto,
Silvia e Olivia.