mercoledì 31 agosto 2011

Mela ripiena di mela

In questo lontanissimo post avevo citato un dolcetto la cui particolarità stava nel contenitore ma poi non ho più postato né di cosa si trattava né come l'avevo fatto.
Eccolo qui, semplice semplice ma secondo me tanto carina l'idea (che non è mia come al solito).

Il "trucchetto" sta nel svuotare con un cucchiaino o utensile appropriato (io ho usato il cucchiaino e con un po' di attenzione viene lo stesso) la mela tagliata a metà in modo da avere due cestini che svolgeranno l'arduo compito di contenitore. 
Il ripieno originale non ricordo come fosse ma a me piaceva l'idea di fare un cremina con la polpa della mela, semplice ma allo stesso tempo gustosa. 



Ingredienti:
  • 200 g di polpa di mela;
  • 200 g di malto, io ho usato quello di orzo ma sono un po' intercambiabili;
  • 60 g di acqua fredda;
  • 20 g di amido di mais;
  • cannella q.b.;
Tagliare a metà le mele lavate, nel mio caso erano 2, e con un cucchiaino scavare la polpa. Verificare il peso per correggere eventuali proporzioni. Frullare la polpa ottenuta, che sarà già a pezzettini, insieme al malto. Versare il composto in un pentolino e cuocere a fuoco basso finché raggiunge il bollore continuando a mescolare. Nel frattempo sciogliere l'amido di mais in acqua fredda e aggiungerlo alle mele quando bollono. Continuando a mescolare cuocere ancora qualche minuto finché si addensa e iniziano a formarsi le tipiche 'bolle che scoppiano' (che termini tecnici!). La cannella potete decidere di aggiungerla in cottura o metterne solo una spolveratina alla fine, naturalmente la quantità andrà in base ai gusti.
Una volta spenta la crema riempire i gusci di mela e lasciare raffreddare.
E' buona sia fredda che tiepida, rimane morbida e non troppo dolce. Un gustoso spuntino leggero tra l'altro, cosa da non sottovalutare, se non si conta il tempo di scavo del guscio la crema si fa veramente in un attimo.
Un muggito e un saluto,
Silvia e Olivia.


Nessun commento:

Posta un commento