martedì 16 agosto 2011

Missione di Ferragosto


Nel week-end di Ferragosto avevamo una missione: incamerare più fresco possibile e portare Olivia tra i suoi simili.


Siamo riusciti nell'intento assistiti piacevolmente dal tempo che mi ha fatto provare il brivido di mettere la felpa perché sdraiati all'ombra con un simpatico venticello.


Siamo stati coccolati dal brontolio di un temporale notturno che ci ha accompagnato anche in mattinata regalandoci 14°C e il piacere di avere i pantaloni lunghi.
Respirare aria fresca al profumo di resina, in mezzo a nuvoloni bianchi che si spostano per fare tornare il sole che scalda ma non sopra i 23°C.


Farsi un'appagante sudata lanciandosi in un percorso tra gli alberi (quanto lo adoro!) e portarsi a casa anche qualche vescica perché solo io posso scendere a piedi dal rifugio con le All Star! :-)


Anche qualche livido perché se come Cita me la sono cavata bene e ne sono uscita indenne mi sono massacrata col bob...

P.s. del giorno dopo: dovrebbero vietare per legge di passare in poco più di un ora dai caldi 23 gradi di sole di montagna ai torridi 33 di casa!!! è un trauma che ti segna :-(


Un corale muggito e un saluto,
Silvia & Olivia.

3 commenti:

  1. Vedere queste foto mi ha un pò rinfrescato!eheh

    RispondiElimina
  2. E' un piacere ma io non ho accumulato abbastanza fresco e mi sto sciogliendo :-(

    RispondiElimina