domenica 22 gennaio 2012

Gnocchi di zucca

Mi sto riprendendo del tutto e anche la voglia di fare qualcosa in più allo strettamente necessario sta -piano piano- tornando. Insieme alla voglia di sperimentare.
Nel numero di Gennaio di Cucina Naturale (giornale che mi piace un sacco ma io non piaccio a lui o lui piace troppo al postino, dato che puntualmente non mi arrivano i numeri!! Rinnovo l'abbonamento ma non cambia nulla; si può anche leggere in internet se sei abbonata ma non è la stessa cosa!) ho adocchiato una ricettina che mi ha interessata subito, complice anche la foto molto bella. Degli gnocchi di zucca senza patate, senza uova e adatti anche a chi ha intolleranze al glutine (vedi fratello).
Avendo già una zucca aperta in attesa di utilizzo serviva solo il momento adatto per poterla fare; è anche velocissima  tolto il tempo di raffreddamento della zucca per poterla lavorare.
Io ho seguito la ricetta per quanto riguarda la composizione degli gnocchi mentre poi ho variato il condimento scegliendo un semplicissimo burro e salvia.
Risultato: degli gnocchi molto delicati come sapore (forse la prossima volta ci aggiungo qualche spezia) e morbidissimi al palato senza che si distruggano nella pentola quando bollono!
Ho ridotto le dosi perché sulla rivista usavano 600g di zucca indicandola per 4 persone; io ne ho usati 420g (già puliti) mangiandoli in 2 come piatto unico.






INGREDIENTI: 

  • 420g di zucca (consigliata una tipo Mantovana, con pasta soda che fa poca acqua);
  • 70g di fecola di patate;
  • 50g di farina di riso;
  • un cucchiaio di olio; 
  • sale q.b.;
  • burro;
  • salvia;

Pulire e tagliare a pezzettini la zucca, metterla in una pentola con un cucchiaio di olio, il sale e un cucchiaio di acqua e farla cuocere a fuoco medio per 10-15 minuti. Unire la fecola e la farina di riso, mescolare per amalgamare e fare cuocere ancora per qualche minuto finché si addensa e diventa come una palla che si stacca dalle pareti.
Ora lasciare raffreddare per bene poi su un piano leggermente infarinato formare dei filoncini e staccare delle palline per fare gli gnocchetti.
Bollirli per 2-3 minuti in acqua bollente salata, quando vengono a galla scolarli con una schiumarola. Nel frattempo fare sciogliere una noce di burro, o se volete un po' d'olio, con qualche fogliolina di salvia e versarlo sugli gnocchi.
Ecco fatti degli gnocchi di zucca golosi e semplici allo stesso tempo.
Un muggito e un saluto,
Silvia & Olivia.



5 commenti:

  1. Buonissimi!!!!!!!!!! li faccio spesso anch'io, ovviamente vegani, sono i preferiti da mio marito!!!!!! personalmente li adoro saltati in padella con olio aromatizzato allo zenzero e salvia, trovo che la salvia abbinata alla zucca sia perfetta!!!! complimenti sono bellissimi :-P Sono felice di aver visto una ricetta pubblicata..... buon segno :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi sono già vegani se condendoli usi l'olio come fai tu. Io purtroppo ho un pessimo rapporto con lo zenzero quindi è bandito. Buon segno anche se per panificare ho preso la scorciatoia :-) se mi esce la pubblico.

      Elimina
  2. Ma che bellissimi! Finalmente una ricetta senza troppi grassi, latticini etc! Se mi gira li faccio stasera stessa!

    RispondiElimina
  3. Ma che belli ciccionciosi questi gnocchi...da fare subito!!! ^_^

    RispondiElimina